Miele di Manuka

Miele di Manuka

Miele di Manuka

Miele proveniente dallʼalbero di Manuka (Leptospermum scoparium), Australia dell'EST, abbia livelli molto alti di carica antibatterica rispetto ad altre tipologie di mieli è stato dimostrato da vari studi e autori. Questa attività antibatterica non può essere spiegata semplicemente dalla presenza dellʼenzima glucosio ossidasi, contenuto nel miele prodotto dalle api e che generano perossido di idrogeno nel momento in cui il miele viene diluito. Questo contributo aggiuntivo allʼattività antibatterica era riferito allʼ“attività non-perossida” o “UMF”, e sono stati eseguiti vari test per identificare le componenti alla base di tale attività. Sono stati identificati molti acidi fenolici antibatterici come lʼacido caffeico e lʼacido ferulico, lʼacido siringico e lʼacido metilsiringico, flavonoidi come la quercetina, isoramnetina e luteolina.

Nel miele di Manuka è presente un agente antibatterico che lo contraddistingue. Raccolto dalle piante della famiglia del Leptospermum, che donano al miele la percentuale alta di metigliossale (MGO), è stato provato che questo MGO apporta benefici al nostro organismo in attività antibiotica. Il miele di Manuka Berringa è l'unico ad apportare questa caratteristica, questa attività antibiotica e antibatterica. Proviene dall'Australia dell'est. E' anche un potente antiossidante e sostiene le difese immunitarie.

Il miele di Manuka possiede attività antibatterica grazie al contenuto di Metigliossale (MGO) ed è stato dimostrato scientificamente che un contenuto di MGO tra 500 e 1750 mg/kg hanno un ottimo contributo antibiotico

5 oggetto(i)

5 oggetto(i)